Vai al contenuto
Home » Acquaponica.blog: il blog italiano sull’acquaponica. » Pesce coltivato e trasporto del fresco: il futuro dell’acquacoltura e la sicurezza alimentare protagoniste di AquaFarm

Pesce coltivato e trasporto del fresco: il futuro dell’acquacoltura e la sicurezza alimentare protagoniste di AquaFarm

9 febbraio. L’allevamento di pesci e molluschi rappresenta una fonte cruciale di proteine per una popolazione mondiale in crescita. Lo spreco non è più ammesso, la richiesta di qualità è sempre in crescita e la sicurezza del cibo che mangiamo una priorità. Per questo la conservazione organolettica e nutritiva è una componente fondamentale della catena del valore del pesce e dei molluschi.

Nell’edizione dedicata al seafood della serie di incontri di Frigo ‘n’ Motion, organizzati da OITAF, l’Osservatorio Interdisciplinare Trasporto Alimenti e Farmaci, in occasione di AquaFarm, verranno affrontate alcune delle tematiche centrali del settore. Ana Cristina De Aguiar Saldanha Pinheiro dell’Università degli Studi di Bologna  parlerà delle metodologie e tecnologie di conservazione per il prolungamento della shelf life, Stefano Brivio, direttore tecnico di MGH, degli strumenti digitali per il monitoraggio del trasporto e la tracciabilità del prodotto anche attraverso l’utilizzo della blockchain, Luca Sperandio, di Fiorital affonterà il tema delle tecniche per il trasporto del pesce fresco, Marco Masini, Presidente di Asercom parlerà delle novità normative sull’utilizzo dei gas refrigeranti, e, infine, Alessandro Roda di Man Italia, delle strategie dei fornitori di mezzi di trasporto per il settore.

Quest’anno ad AquaFarm si parlerà per la prima volta di succedanei di pesci e molluschi, e specificamente di quelli basati su cellule di organismi coltivate in bioreattori, un tema molto dibattuto e che finora è stato visto come marginale per l’acquacoltura. La velocità con cui evolve la tecnologia ma soprattutto l’approccio dei consumatori al cibo ha spinto gli organizzatori a offrire agli operatori una visione che vada oltre pregiudizi e falsi miti. Troppo spesso la discussione è stata ostaggio di posizione ideologiche e di interessi economici. Dopo un’introduzione sulle dimensioni di mercato dei surrogati di carne e pesce, affidata a Fabrizio Franco De Belvis, Partner di PwC, alcuni esperti sono chiamati a confrontarsi: Giuseppe Scapigliati, professore, all’Università della Tuscia, Youling L. Xiong, docente alla Kentucky University, Fabio Brambilla, Fish Nutritionist di Naturalleva e Antonella dalle Zotte, Professoressa, Università degli Studi di Padova. La sessione sarà moderata da Fabio Gallo, conduttore di Linea Blu.

Ancora una volta quindi, il programma delle conferenze di AquaFarm non si ferma agli argomenti tradizionali e cerca di anticipare gli interessi degli operatori. L’appuntamento per entrambi i convegni è per il 15 febbraio alle ore 11.30. La partecipazione è gratuita ed è necessaria la registrazione al link: www.aquafarm.show.

AquaFarm è una mostra-convegno internazionale sull’acquacoltura e l’industria della pesca sostenibile, organizzata da Pordenone Fiere in collaborazione con API, Associazione Piscicoltori Italiani. AMA, Associazione Mediterranea Acquacoltori, e con Studio Comelli – Conferences&Communication, che cura i contenuti delle conferenze e l’ufficio stampa. La manifestazione è nata nel 2017 e all’ultima edizione ha registrato una crescita del 62% rispetto al 2022 e + 25% se il valore viene confrontato all’ultima edizione pre-covid, 130 espositori, il 35% proveniente dall’estero e quasi 7.000 mq di area espositiva. La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione online sul sito: www.aquafarmexpo.it.

Rispondi